webl2

Appunti sulla didattica dell'italiano L2/LS su web

Bibliografia e sitografia

BIBLIOGRAFIA

SITOGRAFIA

Stranita

http://www.stranita.it/recensioni/siti-internet

Incroci

http://ipsinrete.blogspot.it/

Loescher

http://italianoperstranieri.loescher.it/materiale-didattico

Matdid

http://www.scudit.net/mdindice.htm

Comeitaliani

http://www.comeitaliani.it/

Progetto TRIO: learning object e dei podcast di italiano L2/LS

http://www.progettotrio.it/trio/

ARTICOLI E SAGGI

  • Web 2.0 and Second Language Learning: What Does the Research Tell Us?

Shenggao Wang and Camilla Vásquez

CALICO Journal

Vol. 29, No. 3 (2012), pp. 412-430

http://www.jstor.org/stable/pdf/calicojournal.29.3.412.pdf?seq=1#page_scan_tab_contents

Blog e wiki sono gli strumenti più usati mentre i social network e i mondi virtuali sono stati meno esplorati.

Le lingue su cui sono stati fatti maggiori studi sono l’inglese, lo spagnolo, il tedesco e il francese; quelle meno sono l’arabo, il cinese e il russo.

Ci sono pochissimi studi scientifici sui reali progressi degli studenti che usano metodologie 2.0; molta della ricerca sulla tecnologia Web 2.0 e l’insegnamento delle lingue è carente di studi teorici.

  • Handbook of Research on Web 2.0 and Second Language Learning (2009)

a cura di Thomas, Michael

https://goo.gl/26ZZI9

https://books.google.it/books?hl=it&lr=&id=4tB82g0GuLAC&oi=fnd&pg=PP1&dq=web+2.0+teaching+tools+for+languages&ots=cPXy0HlY10&sig=z0X1XaApuKg9M10OSRJZJU6Wsy4#v=onepage&q=web%202.0%20teaching%20tools%20for%20languages&f=false

  • Web 2.0, Synthetic Immersive Environments, and Mobile Resources for Language Education

Julie M. Sykes, AnaOskoz and Steven L. Thorne

CALICO Journal

Vol. 25, No. 3 (2008), pp. 528-546

http://www.jstor.org/stable/calicojournal.25.3.528?seq=1#page_scan_tab_contents

CALL Computer-Assisted Language Learning

In this article, we first explore a sampling of Web 2.0 technologies (e.g., blogs, wikis, and social bookmarking) related to collaborative content building and dissemination of information. We then consider three types of 3-dimensional virtual environments, including open social virtualities (such as Second Life and There), massively multiplayer online games (MMOGs) (e.g., World of Warcraft, Everquest, and Eve Online), and synthetic immersive environments (SIEs, i.e., visually rendered spaces which combine aspects of open social virtualities with goal-directed gaming models to address specific learning objectives).

  • Inter-agire sul web 2.0 (social media) per imparare meglio a comunicare

di Christian Ollivier

http://www.babel-web.eu/babelweb-pro-2/web2-apprendimento-lingue/

  • Progettazione di materiali didattici 2.0 di lingua italiana per stranieri adulti

di Gregorio Vaccarone

http://www.itals.it/progettazione-di-materiali-didattici-20-di-lingua-italiana-stranieri-adulti

I materiali didattici multimediali per la didattica dell’italiano a stranieri presenti sul mercato sono ancora relativamente scarsi.

ll cosiddetto web 2.0 da questo punto di vista può offrire alcune soluzioni a tale problema: non solo facilitando la produzione e l’archiviazione di materiali di formato diverso da quello testuale, ma offrendo anche la possibilità di pubblicarli e condividerli con altri utenti. Inoltre la componente sociale della comunità digitale, fungendo da stimolo ad attività collaborative, apre scenari didattici non ancora completamente esplorati.

L’obiettivo di questo lavoro è dapprima mettere a fuoco gli aspetti e le tecnologie che hanno traghettato gli utenti dal web degli inizi al web 2.0, inteso come un nuovo modo di interagire con la rete oggi; in seguito riflettere sulle ricadute delle affordance, cioè delle potenzialità del web, sul piano didattico. Si richiamerà poi il concetto di digital competence, come condizione necessaria per la fruizione dei materiali digitali da parte degli studenti, e si accennerà alla procedura da seguire nella loro creazione. Infine si presenteranno attività didattiche concrete, materiali di diverso formato e esercitazioni di lingua italiana che sfruttino le potenzialità tecnologiche e sociali della rete.

  • Web 2.0 e affini: come cambierà l’insegnamento delle lingue (e non solo)

http://www.adgblog.it/2009/11/24/web-2-0-come-cambiera-insegnamento-delle-lingue/

%d bloggers like this: